Zero System, Inc. | Non soltanto Carol, in quanto arriva al cinematografo il 5 gennaio.
14766
post-template-default,single,single-post,postid-14766,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-2.6,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Non soltanto Carol, in quanto arriva al cinematografo il 5 gennaio.

Non soltanto Carol, in quanto arriva al cinematografo il 5 gennaio.

06:11 17 November in waplog funziona
0 Comments

Non soltanto Carol, in quanto arriva al cinematografo il 5 gennaio.

inaspettatamente altre storie di sentimenti forti tra donne che ci hanno evento impressionare oppure sorridere

for free dating

“La cintura di Adele” (2013) di Abdellatif Kechiche

Proiezione sorteggiato della palmizio d’oro verso Cannes 2013, La cintura di Adele e una fatto di apprendistato all’amore (lesbico), forte e intensa. L’adolescente Adele (la magnifica Adele Exarchopoulos) vive le insicurezze della sua eta. I primi approci con un apprendista la fanno sentire a stento e sbagliata. Fino al momento che un colloquio eventuale attraverso carreggiata la rapisce affatto una giovane coi capelli blu (Lea Seydoux). Il c rdinatore francese di origini algerine riprende per mezzo di naturalismo accentuato e sommo il comodo formarsi della loro legame, la insidia sicura eppure delicata di Emma, il trasferimento colmo e ingenuo di Adele, il primo caso verso coppia sopra un sobrio rifulgente di sole e del loro bramosia, il originario bacio benevolo e sussurrato, l’intreccio di corpi nudi, appassionato, compiuto, crudele e tenerissimo.

“Mulholland Drive” (2001) di David Lynch

who should really pay while dating

Noir labirintico, difficoltoso e seducente, non fuorche del legame dalle tante facce delle coppia protagoniste interpretate da Naomi Watts e Laura Harring. Che solitario David Lynch sa eleggere, ci varco con bocca verso una legame che nasce, con vuoti di reperto e fascino, oppure cosicche invece muore, in mezzo a gelosie, altezzosita e ossessioni. La simbologia di Mulholland Drive, celebre carreggiata di Los Angeles, si perde nell’onirico e nell’enigma. Si puo assistere e modificare il lungometraggio addirittura dieci volte alla morte alcune cose perennemente sfuggira, non so che di insolito sara letterato, nondimeno si rimarra ammaliati.

“Pomodori verdi fritti alla arresto del andamento” (1991) di Jon Avnet

Racconto di collaborazione, devozione e amori profondi, di una tenerezza privo di epoca. Lineamenti dal invenzione Pomodori verdi fritti al caffe di Whistle Stop di Fannie Flagg, a difformita del registro il proiezione con concretezza non usa parole esplicite e lascia sentire che il racconto frammezzo a la vulcanica ammalia-api Idgie (Mary Stuart Masterson) e la delicata Ruth (Mary-Louise Parker) possa capitare ed attaccamento. L’intensita cosicche c’e nel loro reciproco rimirarsi vale pero ancora di moltissimi parole. Nel meridione degli Stati Uniti anni ’30, le due giovani donne anticonformiste hanno il forza di disubbidire al maschilismo e al discriminazione dell’epoca. Mediante vivacita e tanta versi.

“Fire” (1996) di Deepa Mehta

Iniziale film della trilogia di accusa della curatore indiana, in quanto include Earth (1998) e Water – Il ardimento di piacere (2005), Fire e una scusa energico e calda, che il fervore che unisce le paio amanti protagoniste. Durante un’India conservatore e maschilista, affinche soffoca le ambizioni femminili, Radha (Shabana Azmi) e Sita (Nandita Das) sono coppia cognate unite da conforme soppressione. Vivono in fondo lo identico riparo, a modernita Delhi. Il sentimento in quanto si accende pian adagio fra di loro le liberera.

“When Night Is Falling” (1995) di Patricia Rozema

Dalla curatore canadese esplicitamente omosessuale Patricia Rozema, in precedenza autrice di Ho coinvolgente le sirene cantare (1987), un proiezione un po’ ingenuo pero agiato di coscienza, buone interpretazioni e sortilegio circense. Camille e pedagogo con un college pio ed e fidanzata con un socio docente. La interpreta per tutte le sue insicurezze e bramosie per fior di cotenna la meravigliosa Pascale Bussieres (vista ed durante un’altra buccia da attrattiva saffica, La repetition – L’altro bene, accanto a Emmanuelle Beart). L’incontro sopra lavanderia per mezzo di Petra (Rachael Crawford), una fidanzata cosicche lavora nel anfiteatro, le cambiera la vita. E ameno ed esaltante avvenire il suo cammino contro quella cameriera libera cosicche la affascina e la spaventa, entro ritrosie, rigidita e pieno darsi.

“Bound – Torbido frode” (1996) di filato e Andy Wachowski

I fratelli Wachowski, prima ora di Matrix, hanno realizzato presente piacevole thriller di genitali (lesbico), delinquenza e soldi. Si titolo di credito della loro attivita anzi. Corky (Gina Gershon) e un’ex carcerata, dalle movenze e dal aspetto mascolini; tira per mantenersi facendo l’idraulica. Violette (Jennifer Tilly) e la classica fantoccio provocante, con vestiti attillati e rossetto marcato. Sono vicine di edificio, rapidamente di alcova. Contemporaneamente ordiscono un livellato cosicche portera per spargimenti di stirpe, angustia e prove di correttezza.

“Fucking Amal – Il ardimento di prediligere” (1988) di Lukas M dysson

Pezzo di giovinezza mediante cui si prende pian piano coscienza della propria conformita del sesso. Proiezione svedese schietto e sincero, mette mediante scenografia una tenerissima pretesto d’amore frammezzo a ragazzine nel paesino di Amal, nella Svezia occidentale. Agnes (Rebecka Liljeberg) e una teenager solitaria, adorabile ragazzaccio. E misteriosamente innamorata di una compagna di esempio, Elin (Alexandra Dahlstrom), cosicche quando lo apprende approssimativamente la sbeffeggia durante i suoi sentimenti. Pero a causa di occasione non tutte le storie d’amore invertito finiscono sofferenza. E si puo afferrare molto audacia e assenso nel appunto coraggio ancora a 16 anni. Graziossime le coppia protagoniste.

“Kissing Jessica Stein” (2001) di Charles Herman-Wurmfeld

Kissing Jessica Stein, oppure mentre una donna di servizio incontra un’altra domestica. Pantomima indipendente americana sulla animo dell’amore, e parecchio leggera quanto rinfrescante e dilettevole. Il cast e incantevole e il vigore piacevolmente sarcastico. Jessica Stein (Jennifer Westfeldt) e una nevrotica ventottenne newyorchese dalla disperata vita sdolcinato. All’ennesima delusione, decide di falsare risolutamente percorso e risponde all’annuncio di una notiziario attraverso cuori solitari (messaggio annotazione da una colf). Il antecedente caso entro l’insicura Jessica e la disinibita Helen (Heather Juergensen) e ameno.

“Cuori nel disabitato” (1985) di domestica Deitch

Zona dal invenzione di Jane Rule, e uno dei capostipiti dei proiezione per argomento saffica. Melo regolare e sensibile, chiaro bensi avvincente, lascia abbracciare la chiarore da diverse angolazioni, unitamente scene sentimentali emozionanti. Vivien (Helen Shaver) vuole divorziare a causa di liberarsi di un connubio indolente; in farlo si reca sopra Nevada. In questo luogo conosce la immaturo e libera Cay (Patricia Charbonneau), che la smuove dalla sua indolenza. Tra le due donne, sebbene le tante intriganti differenze, e richiamo e affezione. Non ci sono amarezze e colpi di scenografia, anche qualora non viene nascosta la necessita sociale che circonda una paio omofilo.

“Aimee & Jaguar” (1998) di Max Farberbock

Ispirato per una vicenda vera narrata da Erica Fischer nel narrazione Aimee & Jaguar, e un cruccio struggente e entusiasmante giacche esplora i veto sessuali sullo cornice della Germania http://datingmentor.org/it/waplog-review testa rasata. Lilly cioe Aimee (Juliane Kohler) e conveniente cioe Jaguar (l’energica Maria Schrader) non sono soltanto coppia donne in quanto vibrano di seduzione reciproca negli anni Quaranta, ma sono anche una moglie di un militare del Reich e perfetta ariana, l’altra ebrea vicino inganno notorieta.

admin

info@zerosystempr.com
No Comments

Post A Comment